Arte Medica | Ticket sanitario
20142
page-template-default,page,page-id-20142,ajax_leftright,page_not_loaded,,content_with_no_min_height,select-theme-ver-2.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

Ticket sanitario

Per contenere i costi della spesa sanitaria, sempre crescenti, ed anche per responsabilizzare i cittadini al momento della richiesta di prestazioni specialistiche o di farmaci, la legge chiede a tutti di pagare una somma variabile, contenuta, a titolo di partecipazione alla spesa che il sistema sanitario nazionale sostiene per tali prestazioni e per tali farmaci.
Questa somma è da tutti conosciuta come il ticket sanitario.
Non tutti gli assistiti debbono pagare il ticket.
Le leggi e le disposizioni nazionali e regionali prevedono una serie di eccezioni motivate dallo stato di salute degli assistiti o dalle loro condizioni economiche. In questi casi – e vedremo nel dettaglio quali – i cittadini sono esentati, in tutto o in parte, dal pagamento dei ticket sanitari.

 

I ticket da pagare per la specialistica ambulatoriale

 

Quando dobbiamo sottoporci ad esami di laboratorio, fare lastre radiografiche, eseguire cicli di cure di riabilitazione o comunque usufruire di prestazioni mediche specialistiche ambulatoriali erogate dal Servizio sanitario nazionale, dovremo anche pagare una somma variabile, mai superiore ai 36,15 Euro, a titolo di partecipazione alla spesa sanitaria.
Questo esborso è il ticket sulla specialistica.
Le disposizioni nazionali e regionali di carattere generale ci dicono quali sono le prestazioni specialistiche fornite dal Servizio sanitario. Allo scopo di non dilatare la spesa senza valide giustificazioni, e anche di contemperare il diritto alla salute dei cittadini con altri diritti ugualmente importanti e tutelati, la normativa vigente indica con una certa precisione quali sono i livelli essenziali di assistenza che vanno garantiti a tutti i cittadini anche nella assistenza specialistica.

 

Costi dei Ticket prestazioni ambulatoriali »

 

Costi dei Ticket prestazioni analisi cliniche »