Arte Medica | Esenzione ticket
20271
page-template-default,page,page-id-20271,ajax_leftright,page_not_loaded,,content_with_no_min_height,select-theme-ver-2.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

Esenzione ticket

L’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria (ticket) in relazione al reddito deve essere autocertificata dall’interessato (o un suo familiare).

  • I bambini di età inferiore a 6 anni ( 5 anni + 364 gg) appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo, riferito all’anno precedente, non superiore a € 36.151,99 ( £. 70milioni).

 

  • I cittadini di età superiore ai 65 anni ( 65 anni + 1 giorno) appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo riferito all’anno precedente non superiore a € 36.151,99 ( £. 70milioni).

 

  • I cittadini titolari di pensioni al “minimo” con età superiore a 60 anni ed i familiari a carico , appartenenti ad un nucleo familiare, con reddito complessivo, riferito all’anno precedente, inferiore a inferiore a € 8.263,32 ( £. 16 milioni ) se soli incrementato sino a € 11.362,05 ( ex 22 milioni ) in presenza di coniuge, con un incremento di € 516,46 ( £. 1 milione ) per ogni figlio a carico.

 

  • I cittadini disoccupati e familiari a carico con reddito complessivo, riferito all’anno precedente, , inferiore a € 8.263,32 ( £. 16 milioni ) se soli incrementato sino a € 11.362,05 ( ex 22 milioni ) in presenza di coniuge, con un incremento di € 516,46 ( £. 1 milione ) per ogni figlio a carico.

 

  • I cittadini titolari di ” pensione sociale”.

 

  • I cittadini per i quali sia stata riconosciuta l’ invalidità in una delle diverse categorie;

 

  • I cittadini affetti da forme morbose di cui al D.M. 28/5/99 n. 329, limitatamente alle prestazioni individuate dal decreto;

 

  • I cittadini in attesa di trapianto di organi;

 

  • I cittadini affetti da patologie neoplastiche maligne;

 

  • I minori di anni 18 per le visite medico sportive agonistiche.
    ( Limitatamente alle visite e agli esami contemplati dai protocolli allegati al D.M. 18/12/1982 ed escludendo eventuali successivi controlli ed esami diagnostici );

 

  • Le donne gravide ed in epoca preconcezionale, limitatamente alle visite ed esami previsti negli appositi protocolli.

Che cosa si intende per:

 

Nucleo familiare: è costituito dai coniugi non legalmente separati e dai familiari a carico (persone per le quali spettano le detrazioni per carichi di famiglia).

 

Familiari a carico: sono i familiari per i quali, ai sensi dell’art. 12 del Testo Unico spettano le detrazioni per i carichi di famiglia e vengono identificati nei seguenti soggetti:

 

-Coniuge non legalmente ed effettivamente separato
-Figli senza limiti di età anche se non conviventi o residenti all’estero (con reddito non superiore a € 2840,51)
-Figli permanentemente inabili al lavoro
-Altri familiari conviventi, con reddito non superiore a quello succitato ( genitori in assenza di figli ascendenti prossimi, generi e nuore, suoceri, fratelli e sorelle)

 

Reddito complessivo: è il reddito al lordo degli oneri deducibili ed al netto dei contributi previdenziali obbligatori, compreso il reddito prodotto all’estero se ed in quanto debba essere dichiarato in Italia. Non entrano a far parte del reddito complessivo i redditi soggetti a tassazione separata, quali arretrati di pensione, la liquidazione, etc…

 

Disoccupato: è il soggetto maggiore di 14 anni che ha perduto una precedente occupazione come lavoratore dipendente ed è alla ricerca di una nuova occupazione. La condizione di disoccupato deve risultare dagli archivi del Centro per l’Impiego provinciale. Non rientrano in questa definizione i lavoratori con orario inferiore alle 20 ore settimanali ed alle 8 ore giornaliere, anche se conservano lo stato di disoccupazione, in base alla normativa sul lavoro.

 

Sono, altresì, esenti dal pagamento del ticket:

 

  • Le donne di età compresa tra i 45 e i 69 anni che effettuano, ogni due anni, una mammografia, finalizzata alla prevenzione, e che siano, successivamente, sottoposte ad ulteriori approfondimenti diagnostici;

 

  • Le donne di età compresa tra i 25 e i 65 anni, per le prestazioni diagnostiche strumentali e di laboratorio ( pap-test) effettuate ogni tre anni, e finalizzate alla prevenzione;

 

  • La popolazione di età superiore a 45 anni per la prestazione diagnostica strumentale ( colonscopia ) effettuata ogni 5 anni e finalizzata alla prevenzione;

 

  • Le prestazioni erogate presso il Pronto Soccorso quando all’utente, al momento dell’accesso, sia stato assegnato

 

  • Codice rosso che individua problemi gravi e/o pericolo di vita;

 

  • Codice giallo che individua alterazioni vitali importanti;

 

  • Codice verde che segnala problemi che pur non compromettendo le funzioni vitali, non sono differibili;